Parliamo di strumenti: uncinetti, ferri da maglia e tanto altro – PRYM

Quanto è importante saper scegliere dei buoni strumenti di lavoro?

Vi ho sempre parlato dell’importanza dei materiali, dello scegliere dei filati e kit di qualità per i vostri lavori a maglia o ad uncinetto. Oggi voglio parlarvi di strumenti.
Si, perché per la miglior riuscita di un progetto, ma anche per la vostra salute, scegliere un affidabile uncinetto o ferro da maglia può far la differenza. Così come per la sartoria.

Vi ho raccontato, nel mio primo approccio a questo mondo (trovate l’articolo qui), del mio primo uncinetto, della marca Prym.

Prym è un’azienda tedesca presente sul mercato handmade dal 1530 (anno di fondazione), che nel corso del tempo ha saputo evolversi e adattare i suoi prodotti alle esigenze della clientela, portando così nelle nostre mani sempre qualcosa di innovativo.

 

Negli anni io stessa ho potuto provare diversi strumenti di questo marchio, e da quando ho vinto il concorso “Gutterman&Prym cercano te”, ho potuto approfondire la conoscenza sia dell’azienda sia dei suoi prodotti, e ho quindi deciso di condividere con voi le mie impressioni.

Partiamo dai ferri da maglia:

i miei primi ferri erano “una tradizione di famiglia”, i classici ferri da maglia in metallo, con la punta dritta e il perno finale in plastica colorata, passati prima per le mani della nonna, poi di mia madre.
Il principale difetto di quei ferri era il peso, e la poca stabilità nella presa: dopo poche ore di lavoro il polso e le spalle erano affaticati, obbligandomi a interrompere il lavoro anche per un po’ di tempo.

Tutto è cambiato da quando ho scoperto i PRYM ERGONOMICS: 

si tratta di una linea innovativa di ferri da maglia, in materiale sintetico ad alte prestazioni, ULTRALEGGERO,
con hook tips, triangle shape e click heads.

Queste parole ‘strane’ vi avranno fatto drizzare i capelli, perciò vi illustro nel dettaglio di cosa si tratta:

 

 

Le hook tips, le nuove punte a forma di goccia, ottimizzano la presa e la guida del filo, specialmente nella fase di chiusura del lavoro, facilitando l’ingresso dei principianti nel mondo del lavoro a maglia. Oltre ad essere super leggeri, questi ferri permettono una velocità e silenziosità mai provate prima, anche con le lavorazioni più complesse.

 

 

Il corpo del ferro è ‘diviso’ in sezioni: prima rotondo, poi

triangolare – la caratteristica “triangle shape” –

permettendo alle maglie di scorrere con estrema libertà sull’asta, senza più fastidiosi attriti.
Aspetto molto importante per chi lavora filati molto “lanosi”!

 

E assolutamente innovativo, è il sistema di chiusura di questi ferri: le click heads, la parte rotonda nella testa del ferro, da un lato consentono di agganciare fra loro i due ferri, molto utile al momento in cui vanno riposti (risultano così già accoppiati per numero), dall’altro fissano le maglie in modo sicuro, fungendo da salvapunte integrato.

 

 

E’ stato quindi riconsiderato ogni dettaglio, e ridisegnato completamente il ferro, cambiando l’intera sensazione del lavoro a maglia. Personalmente, con questi ferri non ho più sofferto di tunnel carpale, traendo giovamento anche nella postura durante il lavoro.

Lo stesso materiale e le stesse conoscenze sono state applicate anche ai ferri circolari.

i circolari ergonomics sono collegati da un filo di acciaio rivestito in materiale sintetico, sottile e stabile: privo dell'”effetto memory”, caratteristico dei fili in materiale sintetico che si arrotolano automaticamente, questi ferri si adattano perfettamente alla struttura delle nostre mani.

 

 

 

 

Avere un cavo di questo tipo aiuta la concentrazione, perché non si perde più tempo a distendere continuamente il filo, e permette a questi circolari di essere trasportati comodamente anche in borsa o in valigia, perchè il cavo anche se “maltrattato”, torna sempre alla sua forma iniziale.

 

 

Parliamo quindi della presa e della marcatura, sia per i circolari che per i ferri classici:

I ferri prym ergonomics raggiungono immediatamente la temperatura delle mani, sono lucidati per un facile scivolamento delle maglie, e non trasmettono la sensazione di durezza caratteristica del metallo o del legno. La misura  è sempre al centro dei ferri, in evidenza e perfettamente riconoscibile grazie all’uso di caratteri chiari.

I ferri “dritti” sono disponibili nella misura da 3,0 a 10,0 nella lunghezza di 35 cm, nonché nella misura da 3,0 a 12,0 nella lunghezza di 40 cm, mentre per i circolari andiamo dalla misura 4,5 a 7.0 nella lunghezza 60 cm , e  da  4.5 a 12,0 nella lunghezza da 80 cm.

 

Andiamo quindi a parlare del mio argomento preferito, gli uncinetti!

 

Prym offre un’ampia scelta di materiali: abbiamo i classici uncinetti interamente in metallo, e quelli ergonomici di prima generazione, con il manico in gomma.
Questi ultimi si adattano alla forma della nostra mano, ma presentano un leggerissimo scalino tra manico e corpo in metallo, soprattutto sui numeri più grandi : questo può creare qualche problema nell’utilizzo di filati più spessi e per punti più elaborati.  Alcune mie conoscenze, mi hanno riportato difficoltà nell’usarli con la mano sinistra, essendo mancine.

Per questo Prym ha pensato di realizzare una nuova linea di uncinetti ergonomici, sulla scia dell’innovazione applicata ai ferri da maglia:  sono nati così gli uncinetti ergonomics soft comfort!

Ultraleggeri, quindi ottimi per chi soffre del tunnel carpale, questi nuovi uncinetti non hanno nessun tipo di “scalino” tra manico e corpo, e sono disponibili nelle numerazioni dal 6 al 12.

Dalla presa ergonomica e antiscivolo, sono piacevolmente maneggevoli, e l ’impugnatura e la testa lucidissima li rendono adatti anche ai filati più impegnativi; garantiscono uno scivolamento ottimale attraverso le maglie.

 

 

 

Il manico ergonomico rivestito in gomma assicura una presa flessibile e stabile, e permette di essere utilizzato anche dai mancini!
Sono disponibili nel colore neutro bianco alabastro.

Personalmente sono innamorata di questo prodotto, e non vedo l’ora che venga brevettata la sua versione per i numeri più utilizzati, come gli uncinetti 3 e 4!

 

 

Ma pensate che sia finita qui? Andiamo a vedere cosa offre Prym per gli appassionati di cucito!

Prym ha lanciato una linea tutta nuova di materiali, chiamata LOVE: si tratta di strumenti sartoriali indispensabili, uniti dall’eleganza del color turchese e dalla fantasia a pois bianchi

Dalle forbici al porta aghi, dalla taglierina alle pinzette ferma tessuto, la linea LOVE strizza l’occhio al design, non dimenticando però gli aspetti fondamentali per chi lavora nell’handmade: semplicità di utilizzo e maneggevolezza. Ho potuto provare alcuni di questi prodotti.

Quali strumenti sono indispensabili sia per chi lavora a maglia, uncinetto, ma anche per chi cuce? La risposta è classica, ma non banale: il metro da sarta e l’ago da cucito.

Io utilizzo quotidianamente questi due prodotti della linea LOVE; il metro è compatto e raggiunge una lunghezza di 150cm, con un sistema di bloccaggio automatico. Al momento di riporre il filo, basta schiacciare il pulsante incorporato sul retro, e il metro si chiuderà da solo su sé stesso. Sotto potete trovare un mio mini video dimostrativo.

Il porta aghi magnetico è invece studiato come un rossetto da donna: presenta un magnete che attira l’ago verso il centro, e basta ruotare la base per far “fuoriuscire” gli aghi al suo interno, e riporli ruotando in senso opposto. Esattamente come un rossetto! Il cappuccio è a scatto, quindi si può tranquillamente riporre il porta aghi senza la paura si apra e che gli aghi si disperdano. (Mini video dimostrativo sotto).

 

 

 

 

 

 

 

 

Quanti di voi si trovano poi sempre in difficoltà quando devono riporre gli spilli, o utilizzarli per un’imbastitura e questi “scivolano” sul piano di lavoro? Prym ha creato per questo un pratico porta spilli magnetico: gli spilli vengono semplicemente adagiati sopra la scatolina, che grazie ad un magnete, permette di esser girata anche a testa in giù, e gli spilli restano ben ancorati ad essa!

Una vera rivoluzione per chi come me, lascia sempre spilli ovunque!

Ultimi, ma non per importanza, tra i prodotti di questa linea che ho avuto il piacere di provare, la taglierina e le pinzette ferma tessuto!

 La taglierina, grazie a due intensità di pressione, permette di tagliare anche i tessuti “doppi” e la pelle, pellicce, e una volta che deve essere riposta, basta riposizionare la levetta sulla chiusura di sicurezza.
Il manico è in gomma, molto maneggevole ma soprattutto molto leggera e scorrevole! Vi è inoltre la possibilità di sostituire e affilare la lama, grazie al perno situato sul retro.

Le pinzette ferma tessuto, disponibili in due diverse misure, sono ottime per tenere due tessuti 

insieme, sia per imbastire che per tagliare; io le utilizzo moltissimo quando devo cucire le clic clac e foderare le borse ad uncinetto:

tengono perfettamente allineate la struttura in metallo e il corpo in cordino della clic clac, agevolando sia la cucitura della stessa, sia la fase di foderatura delle borse, fungendo da “spilli”.

Questi sono solo alcuni degli articoli di questa linea, spero in futuro di potervi portare la recensione degli altri, che intanto vi invito a scoprire sul sito della prym: https://www.prym.com/en/prym-love.

Spero che questa recensione vi sia stata utile, e vi ricordo che potete trovare tutti i prodotti PRYM dai rivenditori e negozi autorizzati, e anche sul sito ufficiale PRYM  (disponibile in altre lingue al momento)cliccando QUI: https://www.prym.com/de/

Vi lascio inoltre il video tutorial di una sciarpa intrecciata che ho realizzato con il mulinetto MIDI, sempre marchio PRYM: